5 cose che portano il Kung Fu dentro di noi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
ragazza Tao yin yang

Argomenti del post

ragazza yin yangDici "Kung Fu" e se sei un praticante corri a pensare agli stili, le forme, i pugni, gli allenamenti; se invece di pratica non hai fatto nemmeno un giorno magari ti immagini Bruce Lee che saltella, gente che rompe le tavolette con colpi segreti, qualcuno che "sa picchiare" e che probabilmente abbraccia qualche tipo di filosofia orientale. Tutti comunque sanno che il Kung Fu è un´arte marziale.
Probabilmente lo si potrá dire di tutte le arti marziali, ma il Kung Fu è un´arte che di marziale conserva l´espressione, ma soprattutto che – come il Buddismo dal quale trae origine – mette al centro l´essere umano.
Il Kung Fu è come l´energia: non si crea e non si distrugge, si scambia con l´esterno ed esiste…. che tu ci creda o no. Ognuno di noi è identificabile con il proprio Kung Fu, che fa da specchio all´identitá.
Kung Fu è…

Salute

monaco meditazione mareIl corpo umano è un tempio e come tale va curato e rispettato, sempre, diceva Ippocrate. Kung Fu è curare se stessi, fisicamente, mentalmente, spiritualmente. Dedicare tempo e attenzione al proprio stato psicofisico, acquisire confidenza con il concetto che il corpo umano non è soltanto un motore razionale che gira attorno al cuore. Oltre agli ingranaggi esistono meccanismi più profondi da tutelare. Assumere il farmaco per alleviare i sintomi non è sinonimo di "curare", non è fare Kung Fu. Nell´antica Cina il medico era pagato fino a quando il paziente era in salute, se si ammalava il medico non era pagato.

Impegno

kung fu bimbi allenamentoEsercizio eseguito con abilità. Abilità: Capacità di svolgere una particolare forma di attività (differisce dall’attitudine perché questa è originaria, naturale, innata, spontanea, mentre l’abilità è frutto della volontà, anche se può svilupparsi sul fondamento di una disposizione innata) (fonte Treccani). Kung Fu è l´attitudine a spendere il massimo per ottenere il miglior risultato possibile. Significa essere capaci di chiedersi se si sarebbe potuto fare di più… e farlo la prossima volta.

Equilibrio

equilibrioKung Fu non è stare sempre in piedi o non cadere mai. Il Kung Fu insegna l’equilibrio come stato di quiete del corpo, come capacità di mantenere il centro e non farsi rapire dalla paura, o dall’ansia. Mettere a fuoco l’avversario, che spesso più che negli altri è riflesso in uno specchio. Capacità critica di analisi in primis di se stessi. Restare al centro, in equilibrio, implica saper ammettere di essere in grado di sbagliare, di fallire e invece di condannarsi essere in grado di evolvere partendo dagli errori.

Sincerità

specchioNon esiste il Kung Fu come valore assoluto, esiste il proprio Kung Fu. Il Kung Fu è soggettivo, salvo poi – inevitabilmente – andare a confronto con gli altri. Meglio o peggio non sono unità di misura dell´arte. Quali sono i miei talenti, in cosa posso migliorare e dove non arriverò mai: quanto è difficile conoscere i propri limiti? Soprattutto quando si nascondono dietro a giustificazioni che voltano lo sguardo dall’altra parte quando si tratta di realtà.

Rispetto

monaco shaolinÈ forse l´aspetto piú facilmente identificabile con le arti marziali. Il rispetto per l’avversario, il luogo, se stessi e l’arte. Siamo molto abituati a pensare che le discipline orientali facciano del rispetto un cardine dell’esistenza. A volte ci sembra che tutto questo inchinarsi sia eccessivo, ma forse perchè ad ovest non si attribuisce al rispetto il giusto valore relazionale; prima "se stessi", peccato che se non si è abili a rispettare all’esterno non si è in grado nemmeno di rispettare all’interno. Il Kung Fu insegna il rispetto per l’avversario perchè sa che lui rispetta noi e perchè in ogni caso chi rispetta è in vantaggio. Spesso si confronde il rispetto con il servilismo come si confonde l’umiltà con la debolezza. Esiste un po´ di confusione in termini.

yin yang sfereAllenamento eseguito con abilità pensando di migliorarsi ed essere pronti a superare ogni sfida. Essere in grado di mantenersi in salute e sereni, consapevoli di se stessi e fiduciosi nelle proprie capacità di risalita. Saper giudicare con obiettiva sincerità. Questo Kung Fu è dentro l’anima, ma quanto è complesso praticarlo…

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.